News

Studio Cataldi - Notizie giuridiche, leggi e sentenze.

Reddito e pensione di cittadinanza: c'è il simulatore (gio, 23 mag 2019)
di Gabriella Lax – Da oggi, per sapere se si ha diritto a reddito e pensione di cittadinanza, e in che misura, l'Inps mette a disposizione un simulatore. La notizia arriva col messaggio n. 1954/2019 dell'Istituto (sotto allegato). Il simulatore Inps per calcolare reddito di cittadinanza e pensione Si tratta di uno strumento che servirà a semplificare il calcolo che consente agli utenti di verificare spettanza e importo di reddito e pensione di cittadinanza, andando così incontro alle tante richieste provenienti da sedi territoriali Inps, Caf, e soprattutto cittadini. Grazie al simulatore sarà possibile valutare: il possesso dei requisiti reddituali e patrimoniali di cui all'art. 2, co. 1, lett. b), del D.L. n. 4/2019, convertito con modificazioni nella L. n. 26/2019, previsti ai fini...
>> leggi di più

La sottrazione internazionale dei minorenni (Thu, 23 May 2019)
Avv. Matteo Santini - La condotta relativa alla sottrazione internazionale di minore è sanzionata dal nostro codice penale. La fattispecie penaleLa convenzione dell'AjaIl rimpatrioLa posizione della Corte di CassazioneL'orientamento della Corte di giustizia europeaLa fattispecie penale[Torna su] L'art. 574-bis, recita:"Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque sottrae un minore al genitore esercente la responsabilità genitoriale o al tutore, conducendolo o trattenendolo all'estero contro la volontà del medesimo genitore o tutore, impedendo in tutto o in parte allo stesso l'esercizio della responsabilità genitoriale, è punito con la reclusione da uno a quattro anni.Se il fatto di cui al primo comma è commesso nei confronti di un minore che abbia compiuto gli anni quattor...
>> leggi di più

Stranieri e lavoro nero: quali sono le sanzioni previste (Thu, 23 May 2019)
Avv. Isabella Tammaro - Prima di soffermarci sulle sanzioni contemplate dall'ordinamento giuridico, appare opportuno fornire una definizione del fenomeno del lavoro in nero. Cosa si intende per lavoro nero?Le assunzioni dei lavoratori stranieri non appartenenti all'Unione EuropeaQuali sono le sanzioni per l'impiego irregolare di lavoratori stranieri?Maxisanzione per lavoro nero Quando non si applica la maxisanzione?La possibile riduzione della sanzione amministrativaLa sospensione dell'attività imprenditoriale Cosa si intende per lavoro nero? Ebbene, quando si parla di lavoro in nero, si allude al fenomeno del lavoro irregolare o clandestino, ovvero alla condizione del lavoratore privo di un regolare contratto di assunzione, e dunque di un contratto depositato presso le competenti Autori...
>> leggi di più

Ryanair (ancora) nuove regole per i bagagli a mano (Thu, 23 May 2019)
di Gabriella Lax – Ryanair, nuove regole per i bagagli a mano. La compagnia irlandese ha modificato nuovamente la politica sui bagagli. Nello specifico, si potrà imbarcare il bagaglio a mano nella stiva pagando 10 euro a viaggio. Ma il bagaglio non dovrà essere portato al gate perché altrimenti si dovrà pagare una penale. Ryanair, bagagli a mano si cambia ancora La multa comminata dall'antitrust nel mese di novembre per la decisione di far pagare il bagaglio a mano ai passeggeri che avessero voluto portarlo sopra la cappelliera non è bastata. La compagnia irlandese aveva deciso di aggiungere la priorità gratuita a chiunque pagasse quel biglietto in più per poter portare la valigia a bordo del proprio aereo. I biglietti in questione sono difficili da prenotare ed era dunque nece...
>> leggi di più

Prescrizione crediti di lavoro: da quando decorre? (Thu, 23 May 2019)
Avv. Francesco Corsi - Una recentissima sentenza del tribunale di Velletri sezione lavoro (sotto allegata) suggerisce una serie di riflessioni sul tema del recesso del contraente debole, sulla sua reale natura e sulle sue più autentiche finalità e, infine, più in generale, sul tema del preavviso. La vicendaLa prescrizione dei crediti di lavoroDecorrenza prescrizione in assenza di metusLa decisione Qual è il dies a quo del termine prescrizionale?La vicenda[Torna su] La comunicazione delle dimissioni, con preavviso di decorrenza al 14 giugno 2012, sottoscritta dalla ricorrente, presenta la data certa del 25 maggio 2012, mentre il ricorso introduttivo del giudizio è stato depositato in data 29 maggio 2017 e notificato successivamente. Ora, la ricorrente dopo ben cinque anni ha agito pe...
>> leggi di più

Incarichi dirigenziali: le criticità della direttiva della Presidenza del consiglio dei ministri (Thu, 23 May 2019)
Avv. Enrica Guerriero - E' principio fondamentale ed inderogabile dell'ordinamento giuridico, essendo riflesso di diritti costituzionalmente garantiti, che l'accesso alla Dirigenza pubblica avvenga tramite il concorso pubblico. Il principio è stato affermato dalla Corte Costituzionale fin dalla sentenza n. 1/1999 secondo cui esiste "una relazione tra l'art 97 e gli artt. 51 e 98 della Costituzione" e "In un ordinamento democratico - che affida all'azione dell'amministrazione, separata nettamente da quella di governo (politica per definizione), il perseguimento delle finalità pubbliche obiettivate dall'ordinamento - il concorso pubblico, quale meccanismo di selezione tecnica e neutrale dei più capaci, resta il metodo migliore per la provvista di organi chiamati ad esercitare le proprie...
>> leggi di più

L'eredità di Giovanni Falcone (Thu, 23 May 2019)
di Cleto Iafrate - La Direzione Investigativa Antimafia è un organismo investigativo interforze impiegato nella lotta alla mafia. La DIA fu concepita nel 1991, in un contesto di grave emergenza mafiosa, da Giovanni Falcone per affiancare la magistratura antimafia nelle indagini più delicate e complesse. Il Magistrato ne avvertì la necessità mentre cercava di fare luce sulle infiltrazioni mafiose all'interno delle istituzioni. Giovanni Falcone, quasi certamente, ritenne che lo strumento investigativo classico, di cui disponeva, andasse rafforzato per combattere la mafia oltre un certo livello. A tale scopo intervenne sulla dipendenza funzionale delle forze di polizia, stravolgendone le rispettive catene gerarchiche. Intrecciò e confuse nella nuova struttura interforze uomini appartenenti a ...
>> leggi di più

Cassazione: nulla la notifica dell'atto al familiare non convivente (Thu, 23 May 2019)
Avv. Marco Sicolo - Con una recente ordinanza, la sezione tributaria della Corte di Cassazione ha chiarito che la notifica di un atto nelle mani di un familiare del destinatario può essere compiuta validamente solo se tra i due soggetti vi sia un effettivo rapporto di convivenza, a prescindere da quanto affermato dal ricevente. Con tale decisione, la Suprema Corte ha ribadito che la dichiarazione di convivenza resa dal familiare può essere superata dal certificato anagrafico che attesti la residenza del contribuente in un altro immobile. Tale circostanza è sufficiente a rendere nulla la notifica effettuata dall'agente postale. Il casoNotifica della cartella esattoriale e pubblica fedeIl valore delle attestazioni contenute nella relataIl certificato di residenza come prova decisivaIl cas...
>> leggi di più

Partita IVA: 04000040719